Castelli della Loira, Bretania e Normandia

Castelli della Loira, Bretania e Normandia

dal 10 al 18 aprile 2020

Gallery not found.

La Francia più bella da assaporare, fra arte e paesaggio

1° GIORNO: 10-04 MANTOVA-LIONE

Lione fu la città più prospera della Gallia Romana nel medioevo, la sua prosperità continuò a crescere raggiungendo il suo apice nel Rinascimento. La vecchia Lione Notre Dame de Fourviere, l’antico teatro romano e la cattedrale di Lione.

11-04 LIONE – CHENONCEAUX – TOURS

Chenoceaux, visita al castello di Chenonceaux, uno dei più romantici e famosi della valle della Loira. Proprietà della Corona e poi residenza reale, il castello di Chenonceaux amato, gestito e protetto da donne come Diana di Poitiers e Caterina dè Medici. oggi il castello di Chenonceaux è dopo Versailles, il castello più visitato della Francia.

12-04 AMBOISE – BLOIS – CHAMBORD

Visita di Amboise, raffinata cittadina di grande importanza storica ed artistica, qui Leonardo da Vinci trascorse gli ultimi anni della sua vita. Il castello di Amboise è situato in una posizione che domina la Loira. Prima di essere unito ai beni della corona reale di Francia nel 1434, il castello appartenne, per oltre quattro secoli, alla potente famiglia d’Amboise. Durante il rinascimento, fu molte volte residenza di diversi re di Francia. Venne parzialmente distrutto dopo la Rivoluzione; del progetto di Carlo VIII rimanevano le residenze reali, la cappella di Saint-Hubert dove riposano i presunti resti di Leonardo da Vinci, le terrazze e le torri che danno al monumento una forma del tutto singolare. Sebbene sia di origine medioevale, il castello deve il suo aspetto attuale dai rimaneggiamenti e ampliamenti apportati da Carlo VIII nel 1492 e da Francesco I che ne fece la sua corte di residenza, portandovi artisti e personaggi di fama europea come Leonardo da Vinci. Blois situata sulle rive della Loira, città ricca d’arte e di storia di Blois; il castello reale, le abitazioni della città vecchia nonché i monumenti religiosi di Blois formano un bell’insieme armonioso. Il castello di Blois è uno dei principali castelli della valle della Loira; la città da cui prende il nome, è stato la residenza di numerosi sovrani di Francia e Giovanna d’Arco vi fu benedetta dall’arcivescovo di Reims prima della spedizione destinata a liberare Orléans assediata. Il castello reale di Blois raccoglie intorno ad un singolo cortile una rassegna di architettura francese dal medioevo al periodo classico, che lo rende un edificio importantissimo per comprendere l’evoluzione dell’architettura nei secoli. Il castello di Chambord sorge in piena natura è il più vasto e il più prestigioso dei castelli del rinascimento francese, definito il gioiello della valle della Loira. Chambord non è stato progettato per essere una residenza permanente ma semplicemente un padiglione di caccia. Nel corso dei secoli, altri personaggi e re di Francia, tra cui il famoso re sole lo trasformarono ed abbellirono. Sosta al Castello di Cheverny, il castello di Cheverny considerato il più lussuoso della Loira rinomato soprattutto per la bellezza e l’importanza artistica dei suoi interni, magnificamente conservati e dotati di una eccezionale collezione di arredamenti.

13-04 TOURS – VILLANDRY – AZAY LE RIDEAU – SAUMUR

Classificata dallo Stato Francese come città d’arte e storia inserita nel Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 2000. Villandry, il castello di Villandry completato verso il 1536, è l’ultimo dei grandi castelli che furono costruiti nella Loira all’epoca del Rinascimento, fu costruito da un ministro di Francesco I° celebre per la bellezza dei suoi giardini rinascimentali unici in Europa, il giardino orto decorativo, il giardino ornamentale, il giardino dell’acqua, il giardino dei semplici e il labirinto ne fanno un luogo eccezionale, il castello che ha conservato il suo torrione, ospita arredi spagnoli e una collezione di dipinti antichi. Il castello di Azay le Rideau costruito tra il 1518 e il 1527, questo castello è considerato uno degli esempi più importanti del primo Rinascimento francese. Situato su un’isola nel mezzo del fiume Indre questo pittoresco castello è diventato uno dei più conosciuti dei castelli della valle della Loira. Saumur, città medievale soprannominata “La perla dell’Angiò”, con il suo magnifico castello circondato da fortificazioni, il castello dei duchi d’Angiò ospita un museo delle Arti decorative e un museo del cavallo. Il tipico centro storico di Saumur caratterizzato da stradine che si snodano tra dimore antiche, vecchie case e graticcio e una chiesa con stalli e arazzi.

14-04 ANGERS – SAINT MALO

Saint Malo, sosta ad Angers, città d’arte e di storia situata sulle sponde del fiume Maine, la capitale dell’Angiò vanta un ricco patrimonio architettonico. Monumento principale della città, il castello di Anger costruito nel XIII secolo da San Luigi, nel XIV e XV secolo fu la residenza dei duchi d’ Angiò. Saint Malo, la città dei corsari, unica al mondo.

15-04 COSTA GRANITO ROSA – CAP FREHEL – SAINT MALO

Visita a Cap Frehel uno dei luoghi più suggestivi della regione. A strapiombo sul mare color smeraldo, battuto dal vento, Cap Fréhel incanta per la sua bellezza e per i suoi colori vivaci. Le sue falesie, a picco come muri, ospitano centinaia di uccelli nidificanti. La Costa di Granito Rosa è il tratto di costa più famoso della Bretagna, e uno dei litorali più famosi dell’intera Francia, situata lungo la costa sulla Manica.

16-04 MONTE SAINT MICHEL – ROUEN

Prima colazione in Hotel e partenza per Monte Saint Michel, la baia è teatro delle più grandi maree d’Europa continentale, lo spettacolo che offre la natura è unico. L’abbazia che sovrasta l’immensità della baia. (è severamente vietato avventurarsi da soli nella baia). Proseguimento per Rouen, città portuale sulla Senna. Importante centro nel periodo romano e nel Medioevo, ospita chiese gotiche, come Saint-Maclou e Saint-Quen, e un centro pedonale lastricato con case medievali in legno e muratura. Famosa per essere la città dove venne uccisa Giovanna D’Arco, ma non solo, Rouen ha dato i natali tra gli altri allo scrittore Gustave Flaubert, il “papà” di Madame  Bovary.

17-04 ROUEN – DIGIONE

Il centro di Digione è un intrico di stradine medievali di indubbia bellezza. Il cuore della città è costituito dal Palais des Ducs, un complesso di edifici costruito nel corso di cinque secoli. Digione, capitale della Borgogna e della senape, una città ricca di storia, arte,  cultura e buona gastronomia.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio in pullman GTL
  • Sistemazione in Hotel 3 stelle sup. centrali in camere doppie con servizi.
  • Trattamento di mezza pensione.
  • 6 pranzi in ristorante come da programma.
  • Visite con guide parlanti italiano a Lione, Castelli, Saint Malo, Costa Granito Rosa, Monte Saint Michael, Rouen, Digione.
  • Ingressi: Castelli Amboise, Azay Le Rideau, Blois, Cambord, Chenonceaux, Villandry, Mont Sain Michael.
  • Assicurazione medico-bagaglio.
  • Documentazione di viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Bevande, pasti non indicati, mance, ingressi non indicati, extra di carattere personale e tutto quanto non indicato nel programma

DOCUMENTI: carta d’identità o passaporto validi

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO: facoltativa.

Iscrizioni entro 15-02-2020

Torna in alto